Sea Bassmaster Marine 2016 "Kayak Edition per assegnare il Trofeo Città di Orbetello"

L’edizione da kayak del Sea Bassmaster Marine, che lo scorso 30 ottobre ha visto assegnare il prestigioso trofeo “Città di Orbetello”, è stata un successo facendo registrare il tutto esaurito con i sui 60 partecipanti che hanno impegnato dalle prime luci dell’alba lo specchio di Ponente della laguna di Orbetello. La manifestazione voluta da Insidefishing, dall’amministrazione comunale di Orbetello, e dalla cooperativa dei Pescatori, ha messo insieme due forme di turismo, quella enogastronomica e quella sportiva. Un appuntamento, questo, che si è svolto all’interno della nota manifestazione enogastronomica Gustatus che nel fine settimana ha portato migliaia di persone nel centro cittadino per degustare le specialità del territorio.

 

La prova in kayak di sabato

Già dalla giornata di sabato molti partecipanti, alcuni di loro con famiglie al seguito, hanno apprezzato le iniziative legate a Gustatus, i convegni dedicati al cibo, le degustazioni guidate delle produzioni locali di vini, formaggi, salumi e pesce. Nel pomeriggio la laguna è stata oggetto anche di una bella iniziativa gratuita vocata a far conoscere la navigazione in kayak e il mondo del kayak fishing, infatti in programma per circa tre ore alcuni soci dell’associazione nazionale Kayak Fishing Italia hanno accompagnato nelle escursioni in kayak, messi a disposizione dallo sponsor tecnico Ozone kayak, bambini e adulti interessati a provare questo mezzo di navigazione ad impatto ambientale zero. Aiutati anche da una favorevole condizione climatica che, in base alla temperatura, dava il senso di essere più a primavera inoltrata che non in autunno, circa settanta persone hanno vissuto questa esperienza escursionistica sempre naturalmente dotati di tutti gli opportuni sistemi di sicurezza che gli organizzatori davano in dotazione. Mentre sulla riva della laguna di Ponente si svolgeva questa attività, presso il punto di alaggio in prossimità del ristorante I Pescatori molti concorrenti iscritti alla gara di pesca scaricavano a terra e posizionavano i propri kayak già pronti e attrezzati per l’indomani mattina.

 

Il via alla gara con 60 kayaker

Fin dalle prime ore del mattino di domenica, uno stuolo di kayak colorati e attrezzati di tutto punto ha invaso la laguna di Ponente dando il via ad un’avvincente caccia alla spigola nel pieno rispetto della natura. Così com’è tradizione per il Sea Bassmaster Marine, anche per questa speciale edizione che assegnava il “Trofeo Città di Orbetello” si sono usate le sole esche artificiali con la tecnica dello spinning richiamando l’orientamento al no-kill col rilascio delle prede. Infatti, una volta catturate le spigole, unica specie considerata valida ai fini della classifica, queste venivano misurate utilizzando un’apposita tavola centimetrata, fotografate e subito restituite alla laguna. Nonostante la calda e soleggiata giornata, che non presentava nemmeno l’ombra di una nuvola, le catture sono state molte e di taglia; nella prima ora e mezza di competizione l’assenza di vento, qui determinante per avere successo sulle spigole, aveva fatto suscitare preoccupazione soprattutto tra coloro che conoscono bene questo ambiente…infatti, inizialmente non è stato per nulla semplice convincere i pesci ad attaccare, tanto da far registrare tra molti partecipanti una serie di rifiuti dell’esca; Massimiliano Birelli, che al termine della gara si classificherà terzo assoluto, nell’intervista rilasciata agli organizzatori conferma di aver avuto rifiuti di attacco da oltre dieci pesci. Improvvisamente, come si è alzata una leggera brezza sufficienze per increspare leggermente la superficie dell’acqua, si è aperta la tanto sperata “finestra” di attività che ha scatenato l’aggressività predatoria nelle spigole facendo registrare una serie di catture anche con taglie molto importanti. Il big SeaBass è da registrare a favore di Giuseppe Corso con un esemplare da 65 centimetri di lunghezza che gli ha dato parecchio filo da torcere nel recupero. La giornata, eccezionalmente calda per il periodo, ha concentrato moltissimi pesci nei punti di acqua più bassa facendo risultare gli artificiali di superficie, come popper e wdt di dimensioni medio piccole, quelli più efficaci. Va comunque detto, a verifica dei partecipanti, che le spigole avevano la tendenza di spostarsi in piccoli branchi che risultavano accorpati garantendo attacchi ripetitivi a quei lanciatori che avevano l’intuizione e la fortuna di trovare il pesce. La competizione si è conclusa, dopo cinque ore di pesca, alle 11.30 e quando i giudici hanno fischiato il fine gara, i kayaker hanno consegnato telefonini e macchine fotografiche con i risultati delle loro catture. La classifica che ha determinato i vincitori, ha tenuto conto della somma dei centimetri accumulati in funzione della lunghezza delle catture che non potevano essere superiori a tre pezzi. La premiazione si è tenuta alle 14.00 sulla terrazza del ristorante I Pescatori, la scuderia ottocentesca completamente restaurata che i pescatori orbetellani hanno scelto per portare in tavola le più gustose pietanze a base di pesce appena pescato nelle acque lagunari. Fra i presenti il Sindaco di Orbetello l’Avv. Andrea Casamenti, l’Assessore al turismo Maddalena Ottali, e il Consigliere delegato al Demanio Marittimo Ivan Poccia. “Un bel connubio per la nostra città, quello della pesca sportiva legata al turismo - ha retto il sindaco Casamenti - dobbiamo fare di più affinché momenti come questo diventino una tradizione”. “Stiamo già lavorando all’appuntamento di maggio 2017, per non essere impreparati all’arrivo dei pescatori sportivi provenienti da diversi paesi” - ha aggiunto l’Assessore al turismo Ottali. Soddisfatto Silvio Smania, il presidente di Insidefishing che, con Irene Lizzulli e l’intervento a sorpresa di Roberto Ripamonti nella veste di ospite, ha dato vita alle premiazioni. Una bella soddisfazione per tutti i premiati, ma soprattutto per i primi tre classificati giunti sul podio: il primo piazzamento e l’ambito “Trofeo Città di Orbetello”, consegnato direttamente dal Sindaco Casamenti e dall’Assessore Ottali, è andato a Giuseppe Corso con 3 spigole per una lunghezza complessiva di 148 cm, il quale intrattenendo i presenti con un simpatico scambio di battute si è aggiudicato anche un favoloso motore elettrico Motor Guide, per kayak, offerto dallo sponsor tecnico Pro Boats di Bologna; 2° classificato sempre con 3 spigole e lunghezza complessiva di 127,5 cm Marco Lapini e 3° classificato con 3 spigole e 122 cm di lunghezza totale Massimiliano Birelli.

A riprendere tutto l’evento erano presenti anche la telecamere del nuovo canale televisivo tematico Pescare&Cacciare TV sul quale è andato in onda il filmato integrale della manifestazione.

I ringraziamenti pubblici al comune di Orbetello anche per il patrocinio concesso, alla cooperativa dei Pescatori attraverso il suo presidente Pier Luigi Piro, al consorzio Welcome Maremma nella figura del suo presidente Carlo De Simone, alla Capitaneria di Porto S. Stefano, all’ufficio Circondariale Marittimo di Orbetello, a Daniele Francioli in rappresentanza dell'associazione nazionale Kayak Fishing Italia, ad Irene Lizzulli, Marco Franci e Marco Aldi ha concluso questa straordinaria giornata in un luogo che regala, ad ogni appuntamento, grandi emozioni.

 

 

 

 

Guarda il video della manifestazione

 

 

 

 
Data: 30/10/2016
Luogo: Laguna di Orbetello - Grosseto
Classifica: Scarica