Sea Bassmaster Marine 2013 "Un Memorial per ricordare Lorenzo Venturi"

Il Sea Bassmaster Marine del 2013, svoltosi il 25 e 26 maggio, ha avuto un “sapore” completamente diverso rispetto al tradizionale format competitivo su cui si basa questa manifestazione. L’orientamento di questo anno è stato quello di ricordare un appassionato lanciatore, un amico, un amante della laguna di Orbetello, per la sua prematura scomparsa. Ecco perché il Memorial Lorenzo Venturi ha assunto la veste di una giornata di pesca in compagnia, senza classifiche, competitività ed antagonismo ma semplicemente con la condivisione della più grande passione che nutriva Lorenzo in spensieratezza e immersi in un contesto ambientale che lui adorava come del resto la pesca sportiva praticara in mare.

Anche grazie all’adesione delle associazioni nazionali Spinning Club Italia e Kayak Fishing Italia, oltre all’associazione culturale Spinning Marino, la manifestazione ha ottenuto una grande visibilità e frequentazione da parte di molti appassionati giunti fin qui dal territorio e da fuori regione. In particolare l'attivazione di Daniele Francioli, responsabile di Kayak Fishign Italia, ha creato il presupposto di avere a disposizione un certo numero di kayak sfruttati per il contest che ci apprestiamo a descrivere qualche riga più sotto.

 

Un contest molto divertente

Dunque, tutto è iniziato sabato mattina quando una piccola compagine di personaggi si sono esibiti in un singolare contest amichevole da kayak ponendo in contrapposizione le tecniche di pesca a spinning e fly fishing; Silvio Smania, Max Mughini, Gianluca Aramini e Marco Cacciamano per la disciplina dello spinning, hanno “sfidato” Matteo De Falco, Alberto Salvini, Mauro Borselli e Alberto Coppini che gareggiavano con la tecnica della mosca. Motivo di questo simpatico contest era comprendere, secondo le personali esperienze di ogni lanciatore, le differenze di resa di ogni tecnica in un ambiente così particolare come la laguna di Orbetello in base alle condizioni riscontrate, per poi avviare un dibattito pubblico durante le presentazione della manifestazione. Infatti, anticipatamente a questo momento, presso la piazza Giovanni Paolo II antistante l’auditorium di Orbetello era stata allestita una contenuta area espositiva da parte degli sponsor per mettere in risalto alcuni prodotti da loro commercializzati, un’iniziativa che destato l’interesse dei partecipanti all’evento ma anche di molti visitatori. Verso il tardo pomeriggio, l’appuntamento all’interno dell’auditorium ha dato il via ufficiale alla manifestazione con la presentazione da parte degli organizzatori e il benvenuto delle autorità; contestualmente si è tenuto anche il dibattito tra i personaggi che hanno partecipato al contest amichevole “Spinning Vs Fly Fishing”, con molti interessanti spunti tecnici e le immancabili telecamere che canale televisivo Caccia e Pesca di SKY a riprendere questi momenti. Davvero toccante è stato il momento in cui si è ricordato l’amico Lorenzo Venturi, con testimonianze di grande amicizia da parte di chi ha voluto prendere la parola per rendergli omaggio.

 

Il raduno di domenica

Con uno spirito di grande serenità e fratellanza, domenica di primo mattino e con una flebile luce che faceva intravedere il sole sorgere, i partecipanti si sono raccolti nei pressi del ristorante I Pescatori dove hanno rispettando un minuto di silenzio chiesto dagli organizzatori per ricordare l’amico Lorenzo Venturi. Successivamente è stato dato il via alla pesca sia per la compagine impegnata da riva sulla banchina della laguna di Ponente, sia per i lanciatori scesi in acqua con kayak e belly boat. I colori che si risaltavano con l’incremento della luce del sole, dipingevano la laguna di Orbetello come un quadro rendendo pittoresco alla vista l’orizzonte dove sul file dell’acqua era possibile osservare gli spostamenti dei pescatori sulle proprie “unità galleggianti”. Questa è stata una giornata di pesca in onore di Lorenzo, e sembra che qualcuno lassù lo sapesse perché sono state incredibilmente tante le catture prontamente rilasciate dai bravissimi pescatori, spigole anche di grossa taglia che non si sono risparmiate regalando tante belle emozioni anche a lanciatori che per la prima volta pescavano in questo meraviglioso ambiente. Soprattutto per questa occasione la parola d’ordine era no-kill, dunque tante le foto scattate con telefonini e macchine fotografiche compatte che ognuno aveva appresso per ricordare una pescata davvero speciale.

La giornata è volta al termine col ritrovo di tutti i partecipanti e degli accompagnatori presso l’auditorium, dove si è svolta la cerimonia di chiusura di questa edizione del Sea Bassmaster Marine con una simpatica estrazione a sorte di alcune attrezzature messe a disposizione degli sponsor che hanno appoggiato questa iniziativa. Dal palco della sala, Emanuele Turato ed Irene Lizzulli hanno nuovamente ricordato con un grande sorriso l’amico Lorenzo Venturi, rinnovando a tutti i presenti i ringraziamenti per aver condiviso queste due giornate che hanno rappresentato un momento importante non solo per la semplice passione della pesca ma come autentica vicinanza tra esseri umani. A conclusione, un caloroso grazie è stato rivolto anche alle aziende sostenitrici della manifestazione quali SeaSpin-Utopia Tackle, Old Captain, Fassa, Pro Boats, Ozone Kayak, T2 Distribution, e Vista-Crony.

Data: 25/05/2013 - 26/05/2013
Luogo: Laguna di Orbetello - Grosseto
Classifica: -