Golden Rod 2012 "Una sfida all'ultimo bass"

L’edizione 2012 della storica Golden Rod da riva sponsorizzata dalla Colmic Italia spa si è svolta come sempre nella splendida cornice del lago Pontini a Bagno di Romagna. Una splendida giornata di sole ha caratterizzato la domenica 8 luglio con temperature gradevoli che hanno reso la mattinata di pesca un vero e proprio piacere sia per chi era presente nel tentativo di aggiudicarsi la mitica canna d'oro, sia per chi era presente ad osservare i concorrenti durante la competizione. Infatti questa manifestazione ha sempre riscosso una numerosa presenza di pubblico ad osservare gli agonisti in gara, viste le numerose catture che ogni anno non mancano mai di stupire con cifre da capogiro. Il ripopolamento effettuato a pochi giorni dall'evento garantisce numerose catture a tutti i presenti per la prima ora di gara, ma questo non compromette la difficoltà tecnica di rimanere costanti nelle catture durante le successive ore della competizione. Infatti dopo la prima ora, solo i più preparati, riescono ad ingannare i pesci più sospettosi, con espedienti tipici della pesca al bass. Il regolamento prevede inoltre un coefficiente diverso per le varie fasce orarie in caso di parità di pesci catturati. Il tutto è stato studiato per evitare pesature che possano danneggiare i numerosi black bass catturati durante l'evento e garantendo così un impatto praticamente nullo sui pesci prontamente rilasciati. Considerando che l'ultimo classificato ha comunque catturato la bellezza di 14 esemplari resta incredibile il numero di catture che si è mantenuto durante tutta la gara, favorita anche dalle perfette condizioni atmosferiche della giornata. Il 5° posto in classifica è raggiunto da Pirollo Dennis con la bellezza di 48 black bass che per l'occasione non sono bastati nemmeno per il podio. Infatti ad aggiudicarsi il podio al 3° posto in classifica è Tosi Andrea che con 50 pesci catturati sorpassa al 4° posto Santi Amantini Ilario che ha catturato anche lui 50 esemplari ma che si vede penalizzato dalle diverse fasce orarie di cattura. A giocarsi la mitica Golden Rod restano due personaggi già conosciuti dalle precedenti edizioni, il Campione del 2010 Goretti Michele ed il 2° classificato della scorsa edizione Brizzi Alberto. Ma in questa edizione è proprio Brizzi Alberto ad aggiudicarsi il titolo e la canna d'oro con la bellezza di 67 catture sorpassando Michele Goretti che si classifica 2° con la comunque straordinaria cifra di 65 catture. Il lancio che è valso la vittoria merita di essere raccontato. Nella terza ora di gara quando le catture dei black bass non risultavano per niente facili l'intuizione di Brizzi è stata quella di sfoderare un suo minnow di fiducia, che ha ottenuto l'effetto di catturare due esemplari in un solo colpo. Uno per l'ancoretta dietro e uno per quella davanti. Questa doppia cattura gli ha permesso di vincere un titolo che aveva solo potuto sfiorare nell'edizione precedentemente vinta dal due volte campione Daniele Valentini. Si può sicuramente attribuire alla fortuna il merito di tale lancio, ma la fortuna non è mai sufficiente a far vincere le competizioni se non accompagnata dalla profonda conoscenza delle varie tecniche che possono avvantaggiare un pescatore. Durante le prime ore di competizione la tecnica determinante è stata quella di presentare piccoli "worm" innescati "wacky", anche il "texas rig" con pesi di 1/16 oz. si prestava molto bene alla situazione. Altre varianti efficaci potevano essere date dall'utilizzo di testine piombate innescate con dei piccoli "shad". Minnow e piccoli jerkbait rappresentavano una buona alternativa alle soft bait per cercare dove si raggruppavano in piccoli branchi di bass. Una volta trovati bisognava prontamente tornare a presentazioni finesse. Dopo le abbondanti catture di pesci poco smaliziati, solo alcuni hanno saputo mantenere il ritmo e catturare con continuità in situazioni diverse da quelle del mattino. Nelle ora finale della competizione i bass risultavano molto più diffidenti e per farli attaccare bisognava ricercarli in situazioni diverse variando la profondità e la velocità di movimento dell'esca. Proprio in queste situazioni la fortuna viene messa in secondo piano. Solo i più esperti sanno leggere il cambiamento di comportamento dei pesci ed adeguarsi sia nella presentazione sia nel recupero. La Golden Rod da riva si conferma essere una delle gare più piacevoli ma allo stesso tempo impegnativa per tutti i partecipanti, che hanno l'occasione di sfidare i più forti atleti dello spinning da riva, in un ambiente straordinario e di rara bellezza. Grazie al sostegno del nuovo punto vendita Gurugarage, negozio specializzato nella pesca a spinning e casting con personale qualificato di grande esperienza, in questa edizione della Golden Rod i primi tre classificati si sono aggiudicati anche tre buoni acquisto; il primo, in particolare, ha vinto un super premio di 500 euro. Non resta a questo punto che aspettare la prossima edizione per scoprire chi sarà il prossimo campione ad avere il prestigio, e l'onore, di pescare con una splendida canna Herakles tutta “d’oro”.

Data: 08/07/2012
Luogo: Lago Pontini - Bagno di Romagna
Classifica: Scarica